euroretorica

Ieri sera mi sono martirizzato per mezz’ora e sono finito su Quinta Colonna, il programma di Paolo Del Debbio su Rete4.
Lo schema è sempre lo stesso: si introduce un argomento e si ascolta una persona ragionevole, poi la linea passa alla piazza indignata e incazzata; a questo punto interviene un incredulo Matteo Salvini (“io sono incredulo”) che inizia a ribollire come una pentola di brasato. Ci stanno prendendo in giro, prima gli italiani, diamo trentacinque euro al giorno a questi signori; e poi un espediente narrativo, sempre agghiacciante, con cui tenta di attribuire ai “buonisti” la responsabilità delle migliaia di morti in mare.
La persona ragionevole prova a riportare un minimo di ragionevolezza, ma viene sopraffatta dall’indignazione. Questo è il momento in cui la scaletta prevede Mario Giordano che con stridore di denti urla “terroristi dell’Isis”.
Le parole sono libere, ognuno può dire quello che vuole perché numeri e percentuali sono noiosi, e alla fine quello che conta è che siamo un paese in rovina.
Nella puntata di ieri, Salvini ha scritto alla lavagna una serie di dati approssimativi sulla gestione dei rifugiati in Italia: alcuni erano sbagliati, altri erano una sua libera interpretazione della realtà. Quando la povera Alessia Morani – del Pd – è andata alla lavagna con la penna rossa e la supponenza dell’adesso ti faccio vedere io, per correggere alcuni dei dati, ha dovuto soccombere davanti al continuo gorgoglìo leghista che la interrompeva e la provocava.
Si chiama post-truth politics adesso, ma ha sempre funzionato così: se vai in televisione a parlare di migrazioni con Matteo Salvini, in una trasmissione come Quinta Colonna, devi adeguarti al contesto, cercare di smentire i dati palesemente falsi trovando però un argomento inoppugnabile che metta davvero in difficoltà il tuo interlocutore.
Per esempio quanto ci costa al giorno Matteo Salvini.

2 risposte a “euroretorica

  1. Purtroppo ho assististo anch’io a questo scempio. Forse l’unico modo di farsi ascoltare da un “indefinibile” Salvini é quello di mandargli un”bacione” e fargli qualche avance….. il teatrino all’italiana continua, e l’ignoranza si diffonde…..

  2. A me sembra che il teatrino lo facciano chi non vuole vedere quello che succede in Italia e dove ci porterà questa politica sconsiderata. L’Italia è un paese privo di capacità organizzative, non ha il controllo del suo territorio almeno su 4 regioni e volete che sia in grado di affrontare il problema immigrazione? Ma fatemi il piacere, direbbe Totò.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...