titoli impazziti

Featured image

Ci dev’essere qualcosa che mi sfugge, qualcosa che non comprendo nella lettura e nel racconto della cronaca, qualcosa che impedisce al Corriere.it (e pure al Messaggero) non tanto di usare un linguaggio pietoso nei confronti di bambine che vengono usate come bombe umane, ma di raccontare la cronaca dei fatti. Qualcosa mi sfugge perché, altrimenti, non si spiega per quale ragione Repubblica.it, nei titoli su un nuovo attentato di Boko Haram in Nigeria, parli di “attentati con bambine imbottite di esplosivo”; La Stampa di “kamikaze”, scritto tra virgolette, sottolineando poi l’orrore di tutto questo, mentre il Corriere, imperterrito, scrive “5 bimbe-kamikaze si fanno esplodere”.
Non è questione di linguaggio impietoso e crudo, si stanno semplicemente stravolgendo i fatti.
La risposta è no, non è questione di sintesi, e sì, esistono decine di modi per raccontare quello che è successo dando un’informazione corretta – le bambine sono state evidentemente costrette – e, soprattutto, senza trasformare le vittime di un attentato nei carnefici.

[edit: persino Salvini lo ha capito]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...