minimimondiali/4 – Ghana e Nigeria

JalcoCup_19551

La rivalità sportiva tra la nazionale ghanese e la nazionale nigeriana affonda le sue radici nella stagione dell’indipendenza africana dalla colonizzazione inglese e in un trofeo oscuro, la Jalco Cup, che prese il nome da un rivenditore locale di automobili, Joe Allen & Co.

La coppa nasce quando Ghana e Nigeria non hanno ancora aderito alla Fifa, e mancano le occasioni per provare sul campo la propria superiorità sportiva. Le uniche due nazionali partecipanti sono quella nigeriana e quella della Gold Coast (nel 1957 diventerà lo stato indipendente del Ghana), che si scontrano in una partita secca, alternandosi di anno in anno nell’ospitare l’incontro.

La prima Jalco Cup si gioca a Lagos nel 1951 e la Nigeria, che allora indossava divise completamente rosse, si impone sui favoriti ghanesi con un umiliante cinque a zero.

La finale più combattuta si gioca il 25 ottobre del 1958: dopo un primo tempo terminato con il Ghana in vantaggio per due a uno, i diavoli rossi (così erano soprannominati i giocatori nigeriani) ribaltano il risultato nel finale, vincendo tre a due, con una doppietta del grande Buraimoh. Ad Accra, invece, ricordano ancora il vivido e devastante sette a zero con cui il Ghana, nel 1955, detronizza i nigeriani.

La finale più drammatica nella storia della coppa Jalco è però quella del 1957, in cui accade l’incredibile. Non era previsto che qualcuno dovesse prevalere per forza: non erano previsti tempi supplementari né i calci di rigore. La partita finisce tre a tre (anche se le fonti sono discordanti, alcuni annotano un due a due finale) e la vittoria viene condivisa tra le due nazionali.

L’ultima Jalco Cup è giocata nel 1959 e la vince il Ghana, che si porta definitivamente a casa il trofeo, nonostante il maggior numero di coppe conquistate dalla Nigeria (quattro, una in più dei ghanesi).

Le due nazionali hanno poi trovato altre occasioni in cui coltivare questa insaziabile rivalità sportiva e continentale, come la Nkrumah Cup, che prese il nome da Kwake Nkrumah, leader dell’indipendenza ghanese del 1957. Nel frattempo, i diavoli nigeriani abbandonano il rosso delle magliette e lo sostituiscono con i colori della lotta di indipendenza dal dominio britannico, da cui la Nigeria inizia ad affrancarsi nel 1960. Nascono le aquile verdi.

La Nigeria e il Ghana esordiscono oggi ai mondiali in Brasile. Siamo certi che, nonostante le intromissioni di altre nazionali in questa speciale relazione esclusiva, si terranno d’occhio, come i duellanti di Ridley Scott, e i risultati di oggi finiranno certamente in qualche complicata statistica che possa attestare definitivamente il predominio sportivo di una delle due nazionali sul golfo di Guinea.

[Consigli di lettura: African Soccerscapes: How a Continent Changed the World’s Game di Peter Alegi]

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...