#soleamezzanotte

Rilevanza e autorevolezza sono due concetti che spesso si fatica ad accostare a internet, soprattutto in Italia. E mi domando sempre il perché.

Si sta diffondendo sulla rete la delusione per una scoperta clamorosa, una piccola truffa commessa dallo staff di Obama a milioni di elettori con quel tweet, “four more years”, accompagnato da una bellissima fotografia di Obama e Michelle abbracciati.

Alcuni segugi della rete, sempre attenti e spietati verso le bufale che si diffondono sul web, hanno voluto vederci chiaro, e hanno fatto una scoperta: quella fotografia non è stata scattata al momento dell’annuncio della rielezione di Obama alla Presidenza degli Stati Uniti d’America.

L’inganno è stato svelato quando in rete ha cominciato a girare la foto da cui è tratto quell’abbraccio, scattata in Iowa durante il tour elettorale.

Il fatto che la foto ritraesse Obama e Michelle sotto un cielo nuvoloso in pieno giorno, mentre la notizia della rielezione è arrivata dopo la mezzanotte, e che fossero in maniche di camicia, nonostante a Chicago sia praticamente inverno, non aveva insospettito nessuno.

In diritto penale il falso “grossolano” (il falso che è talmente falso da non poter ingannare nessuno) non è mai punito, mentre il reato di truffa prevede espressamente che un soggetto ponga in essere “artifici e raggiri” per indurla in errore. Ma se questi sono così “grossolani” o “incredibili”, da non poter ingannare una persona di media attenzione, la truffa non si considera commessa.

Come dire che,  nel dubbio, preferisco non punire nessuno se  la vittima si è dimostrata così sprovveduta e inadeguata.

Magari al punto di credere che gli Usa si trovino alla stessa latitudine del Circolo Polare Artico e che anche lì, oltre a quello dell’avvenire, splenda il sole amezzanotte.

Una risposta a “#soleamezzanotte

  1. Poi manco a dire che mancassero le foto di baci e abbracci. Semplicemente hanno scelto quella. Ma io penso che tutti lo sappiano, ma come resistere a titoli sensazionalistici: “la foto è un falso” o “la truffa di Obama” e cose così. Come se fregasse realmente qualcosa a qualcuno. Ammiro come Mantellini e Vincos riescano a produrre discussioni con così poco materiale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...