fuori

missione compiuta. milano, torino, napoli e bologna sono state prese. il quorum per i referendum è stato raggiunto e i sì hanno vinto con percentuali bulgare. ora, come da accordi, è tornato il sole, e nessun fine settimana verrà più rovinato. potete uscire, adesso, come dopo quei temporali estivi che centrifugano una giornata grigia, umida e pesante e te la restituiscono limpida e fresca. potete uscire adesso, potete smetterla di strisciare, ce l’abbiamo fatta. potete aprire le finestre e, finalmente, alzare a tutto volume vecchioni, jovanotti, guccini; potete tirare fuori dal garage la porsche e lasciare la bicicletta in cantina, potete tornare a riposarvi a cortina, in sardegna, a capalbio, senza dovervi vergognare, senza paura che possa costarci un paio di punti percentuali. tirate fuori dagli armadi tutti i vostri cachemire (se troppo caldi, avvolgeteli al collo, solo per il gusto di ostentarli) e quei bellissimi cappelli in paglia che stanno tanto bene mentre, sotto l’ombrellone, affondate le vostre ultime diottrie sul cimitero di praga. questa volta è andata. adesso continuate a fare il vostro mestiere, pensate, istruitevi, scrivete, discutete. quando arriverà il momento – e speriamo che sia il più presto possibile – vi faremo sapere, perché abbiate il tempo di travestirvi, nascondere i libri dentro scatole di cartone, e non urtare la suscettibilità di tutti quei poveri che hanno scelto di praticare quella forma di mitomania chiamata: «in fondo è uno come noi»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...